Recensione – Bandai SOC GX-31, GX-31V Vultus V Respect for VOLT in BOX, GX-31V Voltes V (40th Anniv.)

Il Vultus V è stato stampato dalla Bandai in tre differenti versioni che andiamo ad esaminare.

Soul of Chogokin Gx-31 Voltes V (Vultus V)

Nel lontano  2006 la Bandai produce il Gx-31 Voltes V.

gx31a

La scatola, anche se non molto grande, contiene veramente tanta bella roba. Abbiamo lo stand componibile dove esporre tutti gli accessori, le 5 machine che assemblate formano il Vultus, 2 pugni chiusi, 2 pugni semi-chiusi, 2 mani con le dita aperte, 2 placche, una placca pettorale rosso scuro, una placca pettorale rossa convertibile in spada, la spada vera e propria, una placcata con le punte di 5 missili, la catena spaziale, 2 yoyo (roller plate), 2 stringhe gialle, 2 carrelli con 4 ruote, 2 carrelli con 2 ruote e due. Lode alla Bandai che ha ottimizzato gli spazi nella confezione.

10992207703_8ea819770c_b

Considerando che il robot è sicuramente datato bisogna dire che la Bandai ha fatto un ottimo lavoro sia aumentando la snodabilità rispetto ai predecessori del GX-31, sia per il progetto. La verniciatura e buona e la presenza di metallo si sente decisamente dal peso.

ban139672_b

A mio parere è veramente un bel robot trasformabile anche se ovviamente non possiamo paragonarlo con le più recenti produzioni che sia tecnicamente che dal punto di vista della fattura pura e semplice sono sicuramente migliori.

GX-31V Vultus V Respect for VOLT in BOX

Nel 2008, a distanza di 2 anni dall’uscita del GX-31, Bandai torna a riproporre in versione alternativa lo stesso soggetto.

BAN_SOG_GX-31V-Voltes-V

Preciso subito che non si tratta di una ristampa o di un recolor, ma di un modello che si differenzia non solo cromaticamente ma anche strutturalmente rispetto al GX-31. Già osservando la scatola si capisce la particolarità del modello; abbiamo infatti una sorta di valigetta. Dalle immagini sulla confezione si evince immediatamente la più grossa novità: la versione carro armato. In effetti il GX-31V ha una trasformazione in più rispetto al GX-31 e questo ci fa capire che la progettazione è stata rivista o per meglio dire riveduta e corretta. La Bandai ha infatti cercato di migliorare i punti deboli del predecessore (soprattutto gli snodi delle caviglie e del busto) per offrire un prodotto decisamente migliore.

41uaYpjHBrL._SX466_

Il contenuto della scatola del GX-31V non si differenzia da quello del GX-31. Ovviamente anche qui la presenza di metallo è buona e con i suoi quasi 750 grammi di peso il Vultus V si assesta su 22 cm di altezza. Le differenze rispetto alla versione normale sono:

una tonalità più chiara di blu e di giallo (è invece rimasta simile le tonalità di rosso), i nomi ed i numeri dei singoli mezzi stampati su ciascuno di essi e la colorazione dello stand espositivo.

e640ecfa19a20fb43e255bffecc3874f

GX-31V Voltes V (40th Anniv.)

In questa versione, prodotta esclusivamente per il quarantesimo anniversario, di recente uscita il GX-31V cambia colorazione con una vernice metallizzata vicina ai colori dell’anime.

40voltes1

La confezione si differenzia da quella degli altri due modelli. Aperta la confezione troviamo le stesse cose presenti nei due modelli precedenti.

40voltes4

In buona sostanza il modello, che ribadisco si differenzia solo per la nuova colorazione, è ben fatto e conserva la trasformazione “in più” del GX-31V VOLT in BOX.

40voltes3

Indubbiamente la realizzazione tecnica è la migliore con snodi solidi e buona posabilità per un trasformabile.

40voltes2

In conclusione tutti e tre sono modelli validi e la scelta sull’acquisto è di un modello piuttosto di un altro è puramente personale. Sicuramente però almeno uno bisogna averlo in collezione.

Alla prossima.

Alex

Informazioni su stakio

collezionista e appassionato robot giapponesi!
Questa voce è stata pubblicata in Novità, Recensioni modelli, SOUL OF CHOGOKIN e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...