Recensione: GX-68 Gaogaigar Bandai

Gaogaigar è una serie televisiva anime di genere mecha di 49 episodi prodotto dalla Sunrise nel 1997 sotto la direzione di Yoshitomo Yonetani. Ammetto di non aver mai visto la serie e quindi non sono particolarmente ferrato sull’argomento, ma per quanto riguarda i vari robot in commercio il discorso cambia perchè li conosco molto bene.

DVD_cover_01

Sino all’uscita del GX-68 se si voleva un Gaogaigar trasformabile si doveva necessariamente acquistare un CM’S. Personalmente io ho avuto (e rivenduto) il CM’s Genesic GAOGAIGAR Final Fusion DX Limited DELUXE; un robot che assemblato è alto circa 45 cm. Lasciando perdere le dimensioni che non lo fanno entrare in nessuna vetrina “normale” c’è da segnalare la quasi impossibilità, complice il pessimo libretto di istruzioni, a completare la configurazione Final Fusion del Gaogaigar.

Non vi nascondo che mi sono avvicinato al GX-68 con il timore di avere difficoltà nell’assemblaggio della configurazione finale. In realtà la cosa non si è dimostrata affatto difficile.

Andiamo però con ordine.

Il Galeon (il leone) è abbastanza facile da trasformare in Gaigar (robot) tanto che quasi non servirebbero le istruzioni.

gao_review11-800x782

gao_review41-800x1581

Poi abbiamo le GaoMachines:

Stealth Gao

gao_review19-800x578

Liner Gao

gao_review16-800x325

Drill Gao

gao_review13-800x478

Tutti i componenti vengono assemblati per ottenere la final fusion.

gao_review29-800x772

A causa della grande quantità di automezzi utilizzati il Gaogaigar è una figura molto pesante e veramente mastodontica; bisogna segnalare però che è molto robusto e le articolazioni, di alta qualità, sono veramente resistenti. Il robot può essere articolato senza problemi e senza timore di danneggiarlo.

Sia per il Gaigar che per il Gaogaigar ci sono mani aggiuntive diversi accessori ed armi.

gao_review32-800x1433

Lo sculpt, la colorazione e la cura di tutti i dettagli rasentano la perfezione. A mio parere questo è il miglior GaoGaiGar mai rilasciato; è semplicemente incredibile!

Sicuramente io lo piazzo tra i migliori SOC in assoluto. Il peso, le dimensioni, la trasformabilità, i tanti mezzi, gli accessori contribuiscono tutti a definire il Gaogaigar un vero e proprio CAPOLAVORO!

Certamente non è uno dei robot più economici, ma se si paragona ad esempio ad X-Bomber Big Dai X o a un Albegas Denjin Dimension della Evolution Toys, che costano poco meno, si capisce immediatamente l’abisso di qualità che li separa.

In conclusione il GX-68 è un “must”, è un robot che bisogna avere in collezione (non mi stupisce infatti che da Cosmic  sia andato sold out in preorder).

Questa volta vi inserisco un video realizzato da Bandai su come effettuare la trasformazione del robot.

Alla prossima.

Alex

Questa voce è stata pubblicata in Novità, Recensioni modelli, SOUL OF CHOGOKIN e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...