Recensione Fewture Mazinger 1901 Mazinger Z – Aflodai – Garada

Con la stagione estiva, se pur di vacanze per il sottoscritto non se ne veda l’ombra, Robopower si é concesso qualche settimana di riflessione e sia io che Alex abbiamo allentato i ritmi battenti che ci eravamo imposti nel recensire e popolare il nostro scatolone delle meraviglie. Quindi, volendo recuperare il tempo perduto (ma anche volendo soffocare i sensi di colpa per avervi tenuto in stallo cosi a lungo senza le nostre chiacchiere) vi annuncio subito che questa sará una rece tripla con Mazinger Z 1901, Aflodai e Garada Fewture. Poi seguirano le recensioni sul Boss Robot e Doublas e infine quelle sui modelli della saga Mazinger 1969.

Mazinger_1901_2

Iniziamo subito col dire che questo capitolo della saga Mazinger, intitolato appunto Mazinger 1901 non ha alcun riscontro con produzioni anime o albi o manga, ma é semplicemente stato il germe per la reinterpretazione in chiave gotica e quasi macabra dei personaggi della serie Mazinger. Quindi ipotizzendo di trovarsi in un´epoca passata il design retró di tali robot deve per forza di cose puntare su meccanica, olio e ingranaggi (altro che avveniristica lega z o energia fotoatomica!) e assumere dei connotati oscuri e catastrofici proprio come le grandi guerre che tormentarono gli inizi dello scorso secolo. Beh… ciancio alle bande, ci siamo intesi, Fewture ad un certo punto vuole fare il salto di qualitá, sfodera l’arma “Zetto” e reinterpreta. Idea geniale, folle e con quel pizzico di cyberpunk che tanto intriga noi eterni sognatori.

Peccato che i tempi fossero ancora acerbi (2001), Fewture-Art Storm non sa ancora cosa vuole fare da grande (a quale fetta di mercato rivolgersi) e quindi i costi sono contenutissimi (anche il prezzo finale lo sará sotto le 50 euro ) ma parliamo di plasticacce che neanche a ricliclare copertoni ingottiti si sarebbero ottenute di quella risma. Avendo un corredo di materiali pessimi, la posabilitá ne risente tantissimo fino a comprometterne addirittura stabilitá e postura. Questa a mio parere é l’unica pecca dei tre modelli in questione che mi appresto a recensire e descrivere nelle loro declinazioni varie.

Mazinger Z 1901

Il Mazinger 1901 é in realtá qualcosa di nuovo ed inaspettato, lo si odia o si ama. Se pur vi siano richiami in ogni suo dettaglio, si discosta moltissimo dall´idea e dal design del Mazinger Z Gonagaiano. È un Mazinger Z reinventato, dove potremmo tranquillamente usare il neologismo “rural-punk” per evidenziare la componente quasi artiginanale dei meccanismi che lo compongono e nello stesso tempo l´idea di degrado e crudezza che dai lineamenti del robot (occhi, bocca, mani) emerge con decisione e prepotenza. Si tratta di un esperimento artistico, i due geni Yasushi Nirasawa e Taku Sato si scatenano e rompono gli schemi. Idea potentissima che non viene supportata dalla scelta di materiali appropriati. Parliamo di pessimo ABS e vinile. Se pur il modello ha il suo peso e molte articolazioni, risulta di limitata posabilitá e all´occhio i particolari e gli intagli risultano grezzi e banali. Interessante anche il piedistallo e il corredo di mani, razzi per il pugno a razzo e le lame da applicare agli avambracci. Fantastica la cabina di pilotaggio e il suo interno con tanto di pilota presente. Partito da un prezzo di vendita ci quasi 40 dollari (circa 30 euro) vola ormai oltre le 120 euro. Come illustrato nelle foto di seguito abbiamo ben 4 colorazioni che caratterizzano le 4 versioni.

Untitled

– Normal Version: La prima versione, considerata normale é in realtá molto oscura e cromaticamente parlando poco interessante.

few_maz01_B

– Repainted color Version: dove i colori tipici (blue, cromo, rosso e nero) emergono schiettamente.

346

– Lmt Hong Kong Version: (la mia preferita) gotica ma con le piastre pettorali di un rosso porpora deciso.7394125928_1dd03ff606_z

– Black Exclusive Version: esclusiva di Toys”R”Us, costosissima e francamente insignificante.

$_35

Chicca da mensionare, nelle verie uscite della serie Fewture 1901 era supposto essere presente un componente che assemblato con tutti gli altri avrebbe costituito lo scrandler altrimenti detto il Nitro Rander (si insomma le ali armate del Mazinger).

MazingerAD1901NitroRander5

In realtá il progetto non é stato terminato per cui risulta impossibile assemblare tale accessorio completamente, se non in un modo: comprando il super set combo con Mazinger (versione recolor) e Garada, rarissimo e costosissimo.., uno scherzo da 400 euro circa.

5810_1172600614_B

Per completezza va aggiunto che esistono 2 versioni combo: una con Mazinger e Garada e un´altra con tutti e tre i robot: Mazinger Z e Aflodai Repainted e Garada, chiaramente anche in questo set é possibile trovare il Nitro Rander completo.

Di seguito 3 delle 4 versioni (assente la versione Black ToysRUs) a confronto:

33128hj

Aflodai 

Il disegno e la reinvenzione di questo robot sono decisamente accattivanti, vi é davvero uno spiccato e deciso sapore di cyberpunk che ammicca a proporzioni sinuose e sensuali, in una solo frase il design mi incanta. L´incanto si frantuma una volta che si ha il modello tra le mani, é proprio vero ragazzi, da vicino tutto rovina, é come aver acchiappato un arcobaleno tra le mani… le apri e non trovi nulla. Plastica vinilica pessima, colorazione se pur artistica, non tecnicamente accettabile; troppo esile, instabile e dá un senso di carenza di materiale e sostanza. Un classico esempio di ottima forma e scarsa sostanza. Nella confezione troviamo: mani intercambiabili, piedistallo, missile,uno scudo improbabile e una frusta. Presenti sul mercato 4 versioni analoghe al Mazinger z.

Io consiglierei la versione in colorazione originale, dá colore e si attiene all´idea di Afrodite altrimenti si discosta troppo dall´archetipo. Di seguito le 4 versioni:




i4iibo

– Normal Version: Come detto sopra é vicina ai colori della Afrodite Gonagaiana ed é quella che consiglierei vivamente

aflodai1

– Repainted color Version: Quasi perlata, molto cyberpunk, ma non mi convince

10028719a

– Lmt Hong Kong Version: Praticamente uguale alla Black version della Toys”R”Us

8632480359_a19059339f_m

 

– Black Exclusive Version: Praticamente uguale alla Hong Kong version, ridicolo!

8633586328_70cd6517f8_m

Garada

fewgarada_pose_03

Il design di Garada é avanti di secoli rispetto a tutto quello che ho visto in vita mia e che ho nella mia collezione. Davvero, si é andati oltre, ogni parte anatomica risulta una reinterpretazione avveniristica e artistica. Dalle dita delle mani, al torace, dai piedi alle lame sulla testa, agli aculei sugli avambracci, sul serio, qualcosa di complesso e armonioso. Sicuramente molto demoiaco, intepreta a pieno le forze del male e lo spirito di questa avventura che é appunto il 1901. Sarebbe stato la quinta essenza del collezionismo se lo si fosse realizzato in metallo, invece la plasticaccia maledetta lo rende gommoso, fragilissimo, come lo si tocca si perde un pezzo o lo si spacca. Praticamente é una farfalla stupenda. Lo si vende tra le 150 e 250… sinceramente troppi. Presente sul mercato in due colorazioni, la normal e la Black di ToysRUs. Colorazione originale semplicemente sublime. Tra gli accessori compaiono, lame, ascia e mani intercabiabili, il solito stand.

– Normal Version: da prendere assolutamente se si presenta sotto le 150 euro.

01

– Black Exclusive Version: una porcheria venduta a prezzi assurdi… boicottiamo in coro.

4idlhl

Informazioni su stakio

collezionista e appassionato robot giapponesi!
Questa voce è stata pubblicata in Modelli Fewture Art Storm, Recensioni modelli, Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...