Recensione: Mazinger Z SRC BANDAI

Mazinger Z – Weapon Set – Mazinger Z SKL Color – Mazinger-Z  Wajima Go Nagai – Shin Mazinger Z –  Mazinger Z Devilman color – Jumbo Machinder Mazinger Z – Mazinger Z Color ver.

203_Mazinga_Z

Buongiorno a tutti. Oggi parliamo di SRC ed in particolare di Mazinga Z. Ritengo sia perfettamente inutile dilungarsi su cosa è Mazinga Z e cosa rappresenta per tutti noi.

La Bandai ha fatto di questo modello il suo marchio di fabbrica viste le innumerevoli versioni uscite nel catalogo SOC ed anche nei nostri amati SRC sono stati sfornati in poco tempo ben 7 modelli di Zetto (includendo lo Shin Mazinger Z) che arrivano ad 10 se consideriamo il Grande Mazinga ed i 2 Mazinkaiser. In aggiunta ci sono anche 2 set di armi. La posabilità è, come sempre, il punto forte di questa linea. Il collo ha il doppio snodo a sfera sulla base e sull’attaccatura della testa; le spalle permettono la rotazione del braccio a 360 gradi, oltre che la piega del braccio fino a 90 gradi rispetto all’asse verticale e inoltre possono essere estratte dal busto per permettere un movimento in avanti ancora più realistico. I gomiti, a scatto, si piegano ben oltre i canonici 90 gradi e ruotano senza limiti; i polsi permettono un’ottima escursione grazie allo snodo a sfera. Il torso e l’addome sono separati e agganciati da snodi a sfera per poter essere ruotati in tutte le direzioni e permettono inoltre di essere estratti per estenderne l’escursione. Le anche si muovono abbondantemente in tutte le direzioni; il ginocchio quasi si chiude dietro la coscia ed infine la caviglia è estraibile. Tutto questo permette di sbizzarrirsi in un numero pressochè illimitato di pose.

Andiamo con ordine; la prima uscita di questa fortunata serie è stato proprio il Mazinga Z con il suo set di armi. Non si capisce perchè siano stati venduti separatamente in quanto il loro costo totale era pari al costo del Grande Mazinga (dove gli accessori erano compresi nella scatola del robot).

Nel blister troviamo, oltre al robot, 4 mani intercambiabili un avambraccio con due mani di grosse dimensioni, la spada, l’hover pilder ed un simpatico diorama (roccia) di polistirolo.

1230560

Nel primo weapon set troviamo il jet scrander, un altro avambraccio con due mani di grosse dimensioni, e quattro effetti per simulare il lancio del pugno a razzo.

src_mazingerweapon

Il Mazinga Z SRC non ha nulla da invidiare ai fratelli maggiori SOC; certo che con i suoi 13 cm non si può definire un gigante, però al prezzo a cui veniva proposto (inferiore, e non di poco, a quello di un Revoltech) era da prendere al volo.

Dopo qualche uscita ecco che riappare nella linea SRC il Mazinger Z SKL Color Tamashii. Quando nella descrizione di un prodotto leggo la parola Tamashii non vi nascondo che ho un brivido lungo la schiena. Anche per questo modello la Bandai non delude e come da copione lo propone ad un prezzo folle. La differenza rispetto al modello precedente, oltre alla colorazione, è nello spadone inserito con il nastro adesivo dietro il blister in plastica.

                              $(KGrHqF,!p8FIMs!+y+lBSV0fOR)o!~~60_1 $T2eC16V,!y0FI,Ej9mu)BSV0fQ8hyQ~~60_1

Ma passiamo al “capolavoro” della Bandai. Il Mazinger-Z Limited SRC Wajima Go Nagai. In effetti le parole limited e Go Nagai nella stessa frase ci dovrebbero far tremare. Con una colorazione rosso-nera ed uno stemmino piccino su un pettorale e con una cifra che supera facilmente i 200 Euro il gioco è fatto. Si avete letto bene almeno 200 euro per accaparrarsi questo “gioiellino” di 13 cm. Qui mi fermo altrimenti partirebbero i bestemmioni!

10cvu54

E così arriviamo allo Shin Mazinger Z. Qui la Bandai ha fatto un ottimo lavoro. Essendo un’uscita “regolare” il prezzo si assesta su quello degli altri SRC. Il modello però avendo a disposizione le ali snodabili, una mano con la testa distrutta del mostro meccanico Garada K7 ed il pettorale con l’effetto “breast fire” diventa veramente completo ed accattivante.

   bc06355ds SRC-Shin-Mazinger-Z-08-590x442

Passiamo al quinto modello. Qui la Bandai non sapendo più cosa tirar fuori da un Mazinga Z ha un colpo di genio. Lo so cosa stete pensando: è uscito il Mazinga Z Doraemon! Non è così, ma il nostro modello ci si avvicina molto. Signori e Signore vi presento il MAZINGER Z DEVILMAN COLORS  Tamashii. A scanso di equivoci c’è da dire subito che nonostante sia un Tamashii è stato messo in vendita in Giappone a 4500 yen (ovvero scarsi 40 euro). Dove però non lucra la Bandai ci pensano immediatamente i cari rivenditori di casa nostra (visto che il modello non ha avuto in Italia una distribuzione ufficiale). Ammetto che, in alcuni casi, si sia lucrato direttamente in Giappone e qualche rivenditore lo abbia veramente pagato parecchio, però per passare da 40 euro a 150-200 Euro ci vuole parecchia fantasia. “Eh ma la dogana costa, per non parlare della spedizione” (di una scatola minuscola e leggerissima????????????) Anche qui c’è da perdere la pazienza, ma lasciamo perdere……

Lasciando da parte le polemiche diciamo che a parte il colore, che in effetti ricorda il Devilman, il Jet Scrandler ed il piccolo stemmino sull’aggancio dello stesso danno un tocco particolare al modello. Se non altro è una novità.

                SRC_MazDm01 SRC_MazDm02

E vai con il sesto! Il Jumbo Machinder Mazinger Z. Qui devo dire che la Bandai non ha avuto una cattiva idea. In buona sostanza questo SRC richiama i jumbo degli anni 70 non solo nella colorazione, ma anche nella piccola scritta sulla pancia del robot. Per fortuna per questo modello ci ha dato una mano la distribuzione Cosmic per pagarlo ad un prezzo più che decente (visto che anche questo è un Tamashii). Di questo ne sono stato più che felice visto che prima della partenza della distribuzione ufficiale in Italia erano fioccati i soliti prezzi ben al di sopra dei 100 Euro.

    SRC Jumbo 03-500x500 super-robot-chogokin-mazinger-z-jumbo-machinder-color-bandai-4th-anniversary-02

Ed infine siamo al settimo modello. L’inutile Mazinger Z Color ver. Come possiamo vedere dalle fotografie la particolarità di questo modello, oltre alla colorazione, è la presenza della testa dell’Energer Z semi distrutta ed anche dello Jet Scrander. Per il resto nulla di nuovo. Sarebbe stato pensabile acquistarlo se in distribuzione Cosmic, ma visto che non lo è l’asta è aperta: chi offre 130? Siamo a 140! Adesso 150! Ma tenetevelo pure!!!!!!!!!

               1375251_562388547167550_36674860_n srcchz2

Era previsto anche un Mazinger Z Weapon Set 2 di cui però non si hanno più notizie.

In conclusione c’è da dire che almeno un modellino di Mazinga Z va acquistato. Se poi riuscite a prendere qualche Tamashii a prezzo decente buon per voi. Prenderli tutti è una follia tanto ne usciranno sicuramente altri.

Vi lascio al filmato. Ciao e alla prossima.

Alex

AGGIORNAMENTO: prossima uscita Mazinger Z recolor: Getter version

Neanche a farlo a posta,  a poche settimane dalla stesura di questo articolo, ecco che Bandai ci riprova!

https://robopower.wordpress.com/2014/03/25/src-prossima-uscita-mazinger-z-getter-robot-color/

Questa voce è stata pubblicata in Recensioni modelli, SRC: Super Robot Chogokin BANDAI e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...