Anteprima BANDAI Soul of Chogokin – Getter Robo Go, Getter Emperor, Dragon Caesar, God Mazinger, Crimson Typhoon

Che in casa Bandai che più di qualcosa bollisse in pentola si era capito da tempo; finalmente però oltre alle miriadi di ristampe e di recolor si inizia a vedere qualcosa di nuovo.

Nella linea Soul of chogokin ci sono notevoli novità.

Partiamo con il Getter Robo Go

Altra novità e il Getter Emperor

Passiamo poi al Dragon Caesar

e anche al Crimson Typhoon



e per chiudere in bellezza (per modo di dire) il God Mazinger

Occorre a questo punto fare qualche considerazione; non è detto che i prototipi colorati esposti a fiere ed eventi siano prodotti effettivamente (chi segue gli SRC lo sa benissimo), per quanto siano fatti bene i modelli si poteva puntare su qualcosa di più bello e magari trasformabile.

In ogni caso un grazie alla Bandai che finalmente ci fa vedere qualcosa di nuovo anche se  poi saranno solo i nostri gusti personali ad indirizzarci verso l’acquisto o meno di questi modelli.

Alla prossima.

Alex

Annunci
Pubblicato in Novità, SOUL OF CHOGOKIN | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

RECENSIONE – BANDAI: SOUL OF CHOGOKIN GX-71 VOLTRON/GOLION

Direi che in questi ultimi anni di Voltron se ne sono visti fin troppi, ma dalla Bandai non ci si aspettava di certo questa uscita.

La scatola misura 40 cm di lunghezza per 30 cm di altezza per 12 cm di larghezza; all’interno troviamo i 5 leoni e due blister in plastica che contengono le armi e la basetta.

I 5 leoni possono essere esposti così come sono, ma a dire il vero assemblati sono un’altra storia.

Il leone nero è quello più grande e ovviamente pesante in quanto è da questo che parte la trasformazione in Voltron. La trasformazione dei 5 leoni è abbastanza semplice, come nell’anime il leone nero è il busto, il leone rosso e verde diventano le braccia e quelli giallo e blu le gambe del Voltron . Il robot una volta assemblato risulta veramente imponente e pesante, parliamo di 30 cm e 1,4 kg di peso.

Nel complesso il robot per la qualità dei dettagli, dei materiali, degli accessori e dell’assemblaggio è sicuramente fatto bene; l’unico difetto, se proprio vogliamo trovarlo, è nella colorazione che lo fa sembrare abbastanza plasticoso.

Ma passiamo al prezzo! Certo che 32.800 yen non è proprio uno scherzo; la cosa però ormai non stupisce più di tanto visto che per un SRC di 14 cm siamo arrivati a cifre da capogiro.

Ciao e alla prossima.

Alex

Pubblicato in Recensioni modelli, SOUL OF CHOGOKIN | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Anteprima: BANDAI SOC GX-76 Grendizer D.C.

Il tempo vola……. Oggi mi sono reso conto che il mio ultimo articolo risale a febbraio. Nel frattempo tra uscite a lungo attese e speranze disattese la Bandai prosegue dritta per la sua strada. Solo qualche anno fa veder uscire in un anno 2 SOC era da considerarsi una cosa non proprio scontata. Si era anche detto, visto il successo degli SRC, che questa linea sarebbe stata chiusa, ma da qui a pensare che nel 2017 (riferendosi alle date di uscita in Giappone) escano ben DIECI SOC sembra fantascienza; si avete letto bene 10! Volendo essere pignoli 10 + il MAZINGER Z VS DC DEVILMAN SET.

Se non ci credete ecco l’elenco completo:

GX-70 MAZINGER Z D.C.
GX-02R Great Mazinger (Tamashii Nation 2016 Memorial Ver.)
GX-72 MEGAZORD
GX-73 Great Mazinger Dynamic Classic
GX-70VS MAZINGER Z VS DC DEVILMAN SET
GX-74 Getter 1 Dynamic Classic
GX-75 MAZINKAISER
GX-39R Baikainfu renewal version
GX-13R DANCOUGA “RENEWAL VER.”
GX-70D MAZINGER Z D.C. damage ver.
GX-70CN MAZINGER Z D.C. crome noir

Ma andiamo per ordine. Questa è solo una mia teoria ma potrebbe non essere molto lontana dalla realtà. Pensare di far uscire 10 SOC ex-novo sarebbe impossibile anche per la Bandai perchè comunque fare un robot tipo il Megazord (indipendentemente dal fatto che piaccia o meno) dal punto di vista progettuale non è una passeggiata.

Oramai ai restock, ai fondi di magazzino, ecc. ecc. (vedi GX-04S) non ci crede più nessuno. Allora cosa bisogna fare per riproporre sempre le stesse cose? La Fewture ha dato la risposta! Tutti sappiamo che la Fewture produce un modello che viene prodotto in una certa quantità e quando finisce, finisce. C’è però un grosso MA e cioè i recolor che danno spazio ad almeno una ristampa.

E se anche la Bandai avesse usato questa tattica? In effetti la linea Dinamic Classic sembrerebbe proprio questo! Modelli del calibro di Baikainfu o del DANCOUGA che si riaffaciano sul mercato questa volta però ricolorati. Se poi ci ricordiamo che la Aoshima ha fatto pochissimi robot (con 100 colorazioni diverse) e ci ha buttato in mezzo anche un damage il gioco e fatto: 10 robot in un anno!

Nulla di nuovo quindi in cui si inserisce anche un bel GX-76 che non è altro che un Goldrake ricolorato senza Spacer e che costerà solo 15.120 Yen.


In tutto questo chi volesse accaparrarsi tutto dovrà spendere un patrimonio.

Seguiranno, spero presto, le recensioni degli ultimi SOC usciti e qualche altra anticipazione.

A presto.

Alex

Pubblicato in Novità, SOUL OF CHOGOKIN | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Prossima uscita Bandai Metal Build: Mazinger Z Infinity

Alla luce degli infiniti Mazinger Z (infiniti Zetti) in tutte le salse (nella linea SRC lo abbiamo visto in tutte le possibili e impossibili combinazioni: Mazinger Devilman, Jeeg, Getter, e vattelappesca color) e alla vigilia di un’uscita veramente interessante ovvero il Mazinger che non ti aspetti, SOC 70 D, ecco che Bandai se ne esce fuori con l’ennesima cervellata, Mazinger Z Infinity (la y finale evita i facili umorismi). Scontato, a fine Ottobre esce in anteprima mondiale nelle sale italiane il film (che mi fionderó con i miei amiconi Gonagaiani a vedere) e quindi ci si doveva aspettare il feticcio celebrativo di questo evento.

La cervellata consiste nel fatto che Bandai lo propone nella linea Metal Build, linea che ha ospitato fino ad ora esclusivamente Gundam mobile suits. Mistero.

Veniamo al modello. Alto circa 18 cm, quindi in scala con i relativi SOC, fatto di PVC e metallo (quanto metallo e dove sia locato non é dato sapere… speriamo non sia un frame interno) con un bel corredo di accessori primari (mani, lame, ali, stand) e secondari (fiamme, missiloni etc etc). Mazinger infinity (come da anime) appare poligonalizzato, molte delle piastre sul corpo e ali assumono forme di poligoni, pentagoni etc piú o meno regolari che conferiscono un’aria cyber e moderna al robot quasi 50nne, ma che strizza tantissimo l’occhio ai Getter o addirittura ai mostri di Sato Taku per la Fewture. I preorder sono aperti e volano in una forbice tra i 150 e i 220 euro (spedizione e tasse escluse) a seconda che lo si ordini in Giappone, Cina o Italia. Che fare? Sempre Mazinga é… e ne abbiamo centinaia nelle nostre vetrine, ma stavolta avere un multiplo ha veramente senso.(Voglio dire… meglio di una colorazione bastarda o ineistente o meglio ancora dei vari Mazinger Zero, Zeta Mazinger etc.)

Carrellata di foto e buona visione del film al cinema!

  

Pubblicato in Novità, SOUL OF CHOGOKIN | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Prossima Uscita BANDAI gx-70 D

Bandai continua a mettere carne a cuocere e che pezzi! Per la linea Dynamic Classic (una sottobranca della Soul of Chogokin) la Bandai propone l´ennesimo Mazinger Z ma in una nuova veste, ovvero gonfio di botte nello scontro finale col Generale Nero. Per chi non ricorda la puntata ecco qui un link ad un episodio in Giapponese e sottotitolato in Inglese della puntata in questione. Andando al minuto 9:30 é possibile vedere il Mazinger Z parzialente distrutto.

Bella idea e ottima resa  che fa il paio con la tanto apprezzata versione del Getter Damaged Aoshima. Il codice é Gx-70 D, D sta per “damaged” chiaramente. Sembra veramente bello ed accattivamente per la fedeltá con l´anime e la bella colorazione. Venduto in preorder tra le 120 e 150 euro (anche se le iene stanno facendo lievitare ben presto i prezzi) risulta essere una versione limitata (si… Bandai fa versioni limitate come… beh non fatemi fare paragoni sconci con l´ex pornostar Cicciolina) Il corredo prevede un piedistallo, due mani sinistre intercambiabili, 2 spade e l´avambraccio destro. Bonus part alcune parti (brayan condor etc) del GX-73 Great Mazinger per conferire un aspetto simile a quello dell´anime su postato. Carrellata di foto… e porca miseria… non sapevo che mi mancasse ancora un mazinger Z!

 

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Prossima Uscita Maggio 2017: Fewture Art Storm Raideen the Brave Ex Gokin

Dopo aver fantasticato sui futuribili modelloni Ex Gokin della Fewture ( Jeeg e Ufo Diapolon) eccoci alla vigilia dell’ uscita del Raideen The Brave. Tutti noi conosciamo Raideen in quanto modello prodotto in tutte le salse, dalla Popy alla SRC per non parlare delle varie statue e statuette, ma pochi o nessuno ha visto il cartone originale del 1975 (mai distribuito in Italia) nè il remake del 2007.

Prima di addentrarci sul tema del modello Fewture, vorrei spendere poche righe sull’ispirazione che ha guidato i progettisti dell’ Art Storm. Il robot della serie del 1975 è a colori, tanto cromo, rosso, blue etc. Privo di pilota appare dorato. Il robot della serie del 2007 è sempre dorato, ed è un mecha molto diverso dall’originale, ha le ali, ha le line snelle ed esili, in somma se non fosse per il volto (molto caratteristico) e per il titolo… potrebbe passare per un altro robot completamente diverso.

Quindi ci si aspettava da Fewture un modello che pescasse il design da una serie o dall’altra. Il Raideen invece prodotto non è grottesco (i tempi dei disegni di Sato sono ormai passati) ma muscolare, una struttura molto frastagliata ed articolata ben lungi dal modello originale dalle gambe cilindriche, non ha ali ed è DORATO. Quindi la Fewture osa, non un modello dorato come recolor ma addirittura come prima versione. Potremmo dire che per questo nuovo Gokin, non si sono ispirati a nessuno dei due mecha dell’ anime o si sono ispirati ad entrambi. Come corredo ben poco, mani intercambiabili, archi, lancia e non si trasforma del God Bird. Devo ammettere che il modello mi piace, finalmente vedo qualcosa di nuovo e finalmente (spero) hanno accantonato la vaccata secondo la quale Sato aveva nei sui cassetti le bozze di qualsiasi robot presente, passato e futuro. Il prezzo è in una forbice che va dai 400 ai 600 euro. decisamente troppo, troppissimo, da lasciarlo obbligatoriamente sullo scaffale. Ma… di figo è figo e darebbe un tocco particolare (anche se scadere nella pacchianaggine è facile) col suo color oro rosso alle nostre vetrine. Occorre quindi pazienza e fiducia e quando sfiora i 300 cartoni potrebbe essere tempo di attaccare, sempre se non risulti conveniente aspettare per il recolor nella versione a colori e forse trasformabile. Di seguito il link diretto alla pagina Art Storm del modello e carrellata di foto.

https://artstorm.co.jp/exgokin_reideen_goldver.html



Pubblicato in Modelli Fewture Art Storm, Novità | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Preorder aperti per GX-75 Mazinkaiser

Oggi 3 Aprile sono aperti i preorder ufficiali in Giappone (sui principali siti online dedicati al modellismo) per il GX-75, ovvero il Mazinkaiser classico.

Dicevo, sono aperti i preorder… ma su tutti i canali é andato sold out dopo pochi minuti, credo sia un nuovo record.

Tra prenotazione e spedizione (dogana esclusa) si devono considerare circa 230 carte minimo. Prezzo di listino di 21.600 yen piú 5000 yen spedizione. Verrà commercializzato da Agosto 2017. Che aggiungere, le immagini parlano da sole, sembra veramente splendido e si candica ad essere uno dei migliori soc stand alone e non trasformabile di sempre. Alcune chicche: faccia intercambiabile per la modalita in standby del Mazinkaiser, e dorature anodizzate alle articolazioni ed un ricco corredo di mani, spade etc. Presente anche il peidistallo e chiaramente lo scandler. Alto circa 20 cm.

Inutile dire che é un modello da avere, anche se la questione etica del prezzo di questi modelli inizia a sorgere, il denaro ormai chiesto per i nuovi gx é veramente tanto, tuttavia considerando che le alternative possibili (Max Factory e Aoshima) viaggiano sulla stessa rotta di prezzi, per chi non ha ancora un Mazinkaiser risulta essere una bella alternativa. Per una recensione piú dettagliata dovremmo attendere credo l ‘Autunno, quando fará capolino nelle notre vetrine poiché si sa che dovremmo aspettare Cosmic per capire modalitá e prezzi, e la speranza (giustamente motivata dallo storico delle precedenti distribuzioni) é di spuntare un prezzo piú abbordabile.

Carellata di foto e alla prossima novitá


Pubblicato in Novità, SOUL OF CHOGOKIN | Contrassegnato , , | Lascia un commento